Sangemini (La Fontana di Piazza S. Francesco), Sant Anatolia di Narco (Il Municipio e Ponte Romano), Arrone (Torre civica), Acquasparta (palazzo Cesi), Terni (arco di Porta Sant’Angelo) e Polino (fontana monumentale). Sono i Comuni che al momento hanno aderito all’iniziativa legata alla giornata nazionale contro il tumore metastatico: dal 7 al 13 ottobre i vari monumenti saranno illuminati di fucsia.

L’iniziativa è promossa da Europa Donna Italia – movimento a tutela dei diritti delle donne colpite da tumore al seno – e ad aderire è anche Terni x Terni Donna, progetto della Fondazione “Aiutiamoli a Vivere”: «La manifestazione intende sensibilizzare la popolazione del ternano riguardo questa malattia. Durante la giornata è prevista, infatti, l’illuminazione di colore fucsia dei monumenti cittadini considerati più significativi. L’iniziativa, inoltre, intende richiedere l’istituzionalizzazione di una giornata dedicata (cosa che già avviene da diversi anni in America) e focalizzare l’attenzione sul manifesto delle richieste; una lista di servizi gratuiti tra cui: un percorso specifico in tutti i centri di senologia, l’accesso agevolato agli esami e a farmaci innovativi, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita delle pazienti». Nel corso della manifestazione, per poter assicurare il pieno rispetto delle normative anti-covid, sarà trasmessa sui canali ufficiali di Europa Donna Italia una diretta Facebook di 6h delle foto e video dell’evento.

Un ringraziamento a tutti i comuni che hanno aderito ed un grazie particolare all’Associazione “Donne Insieme” di Foligno che con la TernixTerni Donna hanno ottenuto l’illuminazione di Sant’Anatolia di Narco

fonte:umbriaon.it