Riapre la centrale a 32 anni dal più terribile disastro nucleare della storia. L’Ucraina torna a sfruttare l’area ad alta radioattività con il fotovoltaico.

Una centrale a energia solare nel cuore di Chernobil. A 32 anni dal più terribile disastro nucleare della storia, l’Ucraina torna a sfruttare la Zona di Esclusione ad alta radioattività, che dista appena un centinaio di chilometri da Kiev.

Ma questa volta l’obiettivo è produrre elettricità nel rispetto dell’ambiente attraverso le energie rinnovabili…

In allegato l’articolo originale