Comunicazioni alle Associazioni “Aiutiamoli a Vivere” iscritte al Registro del Terzo Settore

 terzo settore

Qualora Vi venga richiesto, la tipologia delle attività svolte, ai sensi dell’articolo 5, comma 1 del Codice del Terzo Settore, la Fondazione Aiutiamoli a Vivere O. N. G. ha inserito nel suo statuto le seguenti attività svolte richiamandosi alle corrispondenti lettere del sopra – citato articolo 5 - comma 1 del Codice del Terzo Settore:

b) Interventi e prestazioni sanitarie.

d) Educazione, istruzione e formazione professionale, ai sensi della legge 28 marzo 2003, n. 53, e successive modificazioni, nonché le attività culturali di interesse sociale con finalità educativa.

e) Interventi e servizi finalizzati alla salvaguardia e al miglioramento delle condizioni dell'ambiente e all’utilizzazione accorta e razionale delle risorse naturali, con esclusione dell'attività, esercitata abitualmente, di raccolta e riciclaggio dei rifiuti urbani, speciali e pericolosi.

i) Organizzazione e gestione di attività culturali, artistiche o ricreative di interesse sociale, incluse attività, anche editoriali, di promozione e diffusione della cultura e della pratica del volontariato e delle attività di interesse generale di cui al presente articolo.

k) Organizzazione e gestione di attività turistiche di interesse sociale, culturale o religioso.

l) Formazione extra-scolastica, finalizzata alla prevenzione della dispersione scolastica e al successo scolastico e formativo, alla prevenzione del bullismo e al contrasto della povertà educativa.

n) Cooperazione allo sviluppo, ai sensi della legge 11 agosto 2014, n. 125, e successive modificazioni.

o) Attività commerciali, produttive, di educazione e informazione, di promozione, di rappresentanza, di concessione in licenza di marchi di certificazione, svolte nell'ambito o a favore di filiere del commercio equo e solidale, sulla base di un accordo di lunga durata finalizzato a promuovere l'accesso del produttore al mercato e che preveda il pagamento di un prezzo equo, misure di sviluppo in favore del produttore e l'obbligo del produttore di garantire condizioni di lavoro sicure, nel rispetto delle normative nazionali ed internazionali, in modo da permettere ai lavoratori di condurreAll’attenzione delle Associazioni “Aiutiamoli a Vivere” iscritte al Registro del Terzo SettoreTerni,16/03/21Prot. N.:Oggetto: Attività svolte – Riforma del Terzo Settoreun'esistenza libera e dignitosa, e di rispettare i diritti sindacali, nonché di impegnarsi per il contrasto del lavoro infantile.

o) Servizi finalizzati all'inserimento o al reinserimento nel mercato del lavoro dei lavoratori e delle persone di cui all'articolo 2, comma 4, del decreto legislativo recante revisione della disciplina in materia di impresa sociale, di cui all'articolo 1, comma 2, lettera c), della legge 6 giugno 2016, n. 106.

p) Alloggio sociale, ai sensi del decreto del Ministero delle infrastrutture del 22 aprile 2008, e successive modificazioni, nonché ogni altra attività di carattere residenziale temporaneo, diretta a soddisfare bisogni sociali, sanitari, culturali, formativi o lavorativi.

q) Accoglienza umanitaria ed integrazione sociale dei migranti.

r) Agricoltura sociale, ai sensi dell'articolo 2 della legge 18 agosto 2015, n. 141, e successive modificazioni.

s) Organizzazione e gestione di attività sportive dilettantistiche.

t) Beneficenza, sostegno a distanza, cessione gratuita di alimenti o prodotti di cui alla legge 19 agosto 2016, n. 166, e successive modificazioni, o erogazione di denaro, beni o servizi a sostegno di persone svantaggiate o di attività di interesse generale a norma del presente articolo.

u) Promozione della cultura della legalità, della pace tra i popoli, della nonviolenza e della difesa non armata.

v) Promozione e tutela dei diritti umani, civili, sociali e politici, nonché dei diritti dei consumatori e degli utenti delle attività di interesse generale di cui al presente articolo, promozione delle pari opportunità e delle iniziative di aiuto reciproco, incluse le banche dei tempi di cui all'articolo 27 della legge 8 marzo 2000, n. 53, e i gruppi di acquisto solidale di cui all'articolo 1, comma 266, della legge 24 dicembre 2007, n. 244.

w) Cura di procedure di adozione internazionale ai sensi della legge 4 maggio 1983, n. 184.

Tale elencazione è inserita all’articolo 3 dello Statuto della Fondazione, Ente del Terzo Settore, così come prevede l’articolo 4 – comma 1 del Codice del Terzo Settore D. L. n° 117 del 03/07/2017.

Fondazione "Aiutiamoli a Vivere" ONG

Il Presidente

Dott. Fabrizio Pacifici