Nella settimana dell’Assunzione, mentre il tempo dei tanti ospiti che hanno scelto Cattolica come meta delle loro vacanze fluiva tranquillo, un gruppo di ragazzi, provenienti da tutta Italia e guidati da padre Massimo Vedova un frate minore conventuale del convento di San Francesco al Prato di Perugia, sono stati ospiti della nostra Fondazione, presso la parrocchia di St. Antonio.

I giovani, che dal 15 al 20 agosto si sono trasformati in “missionari di spiaggia” e hanno portato per i lidi di Cattolica la gioia e la bellezza del Vangelo, che ciascuno di loro ha potuto sperimentare nell’incontro personale con Gesù e ha deciso di donare agli altri.

Apparentemente come semplici animatori i missionari hanno ballato, coinvolto i bagnanti in “flash mob” e interviste, regalando “abbracci gratis” per la spiaggia, e offrendo una Parola del Vangelo su cui riflettere.

Attraverso strumenti comunicativi semplici e diretti la bellezza di un’esistenza rinnovata dalla fede in Gesù si è diffusa rapidamente sotto gli ombrelloni, creando momenti di unità e preghiera anche tra persone sconosciute fra loro che si sono ritrovate, magari dopo anni, ad alzare gli occhi al Cielo e rivolgere una preghiera a Dio.

Di giorno nelle spiagge e di sera, dopo una “messa rock” celebrata di rettamente sulla spiaggia, i ragazzi si sono avventurati per le strade del centro di Cattolica invitando altri giovani, intenti a passeggiare o a sorseggiare un drink nei bar che affollano la cittadina, a partecipare alla “Luce nella notte” un momento di preghiera e di adorazione sulla spiaggia in cui ciascuna persona aveva occasione di pregare in solitudine davanti a Gesù Eucaristia, confessarsi e ricevere una Parola del Vangelo e un piccolo “Tau francescano” in regalo.

In questi girni di ritmi serrati ed esperienze di grande grazia i ragazzi della missione hanno trovato ristoro nella struttura della “Fondazione aiutiamoli a vivere” dove – oltre a conoscere alcuni dei ragazzi giunti in Italia dalla Bielorussia – hanno potuto rifocillarsi e pregare per preparare i vari momenti di evangelizzazione, nella chiesa della parrocchia guidata da Padre Claudio Pantaleo, anche lui appartenente all’ordine dei frati minori conventuali.

E’ stata un’esperienza intensa e ricca di doni per i missionari e per le persone di Cattolica che in pochi giorni hanno ricevuto un’ondata della freschezza e di gioia che solo lo Spirito Santo può soffiare nei cuori.