page-header

ACCOGLIENZA

ACCOGLIENZA
doniamo un sorriso

Ogni uomo ha bisogno che qualcuno gli dica: sono contento che tu esista .

(Jean Vanier)

Accoglienze dettagli logistici e modalità organizzative

Per ospitare un bambino non servono soldi
ma la tua disponibilità a coinvolgerlo con affetto nella vita quotidiana familiare;
Non serve conoscere la sua lingua, ma dedicargli attenzione e un po’ del tuo tempo;

Non serve una casa grande, ma un piccolo spazio, un posto a tavola e l’attenzione ai suoi bisogni.

Le famiglie che si rendono disponibili vengono contattate e visitate da alcuni responsabili dell’As­so­ciazione.

Corsi di preparazione per le famiglie ospitanti

In preparazione a ogni iniziativa di accoglienza, organizziamo dei cicli di incontri, attraverso i nostri Comitati distribuiti su tutto il territorio Nazionale con specialisti e studiosi, nei quali vengono approfondite le motivazioni di fondo, gli aspetti psicologici e vari aspetti della storia e della cultura bielorussa.

ISCRIVITI

resta aggiornato sulle ultime news

Attività di preparazione in Bielorussia

Le attività di preparazione in Bielorussia vengono svolte dal nostro Ufficio di Rappresentanza di Minsk dove, oltre alla terminazione dell’in­sieme dei bambini che possono venire in Italia e la preparazione dei documenti richiesti, fondamentale è il ruolo di PONTE tra le famiglie italiane accoglienti e i bambini bielorussi.

Come vengono scelti i bambini

Come Fondazione cerchiamo, nei limiti della disponibilità di famiglie ospitanti, di accogliere tutti i bambini delle scuole target, anche sfruttando il principio della rotazione, i nostri volontari si recano personalmente negli Istituti per individuare tutti i bisogni dei bambini in arrivo in Italia, oltre alla lista stilata ogni anno dal Ministero dell’Istruzione Bielorusso dove sono elencati i bambini di età compresa tra i 7 anni compiuti e i 18 NON compiuti che possono venire in Italia.

Ruolo dei direttori delle scuole e dei Direttori degli Istituti

Chiediamo la preziosa collaborazione dei direttori delle scuole e degli Istituti nel fornirci inizialmente gli elenchi di tutti i bambini che frequentano la scuola e che sono ospiti negli Istituti che rientrano per età nella lista dei bambini che possono venire in Italia, una volta concordato l’insieme dei bambini che verrà ospitato in Italia, per ciascun bambino, la compilazione di una scheda medica, una relativa alla situazione famigliare e le necessarie autorizzazioni, da parte dei genitori, a effettuare in Italia eventuali esami medici che si rendessero necessari.

Incontri in Bielorussia con i genitori dei bambini

In occasione dei campi di lavoro che annualmente organizziamo in Bielorussia nell’ambito del progetto Vacanze Lavoro, come Fondazione visitiamo le famiglie sia dei bambini che sono stati accolti in Italia per raccogliere impressione e suggerimenti sia dei bambini che presumibilmente verranno l’asso successivo per illustrare nei dettagli le finalità e le modalità operative dei nostri progetti di accoglienza.

Durata del soggiorno

I bambini vengono ospitati secondo le norme previste dall’Accordo Bilaterale tra l’Italia e la Repubblica di Belarus per un periodo compreso tra 30 giorni e 120 giorni annui sempre concordato con la famiglia ospitante.

Accompagnatori

Durante il viaggio e il soggiorno in Italia i bambini sono accompagnati da una insegnate durante il periodo scolastico (solitamente la loro insegnante in Bielorussia) e da una interprete.
L’insegnante e l’interprete sono dotate di un telefono cellulare con scheda italiana fornita dall’Organizzazione.

Viaggio

I bambini e i loro accompagnatori effettuano il viaggio in aereo, con voli di linea e/o charter, principalmente negli aeroporti di Milano Malpensa, Venezia, Bergamo – Orio al Serio, Roma. Per le accoglienze in Sicilia e Sardegna gli aeroporti di Riferimento sono Cagliari, Palermo e Messina.

Il trasporto dall’aeroporto di arrivo al paese ospitante e viceversa viene organizzato dal Comitato che accoglierà i bambini di solito con un Bus per non creare confusione in Aeroporto.

Per ragioni organizzative, sia all’arrivo sia alla partenza, i bambini sono accompagnati esclusivamente da alcuni membri del Comitato.

L’accoglienza dei bambini e l’incontro con le famiglie ospitanti avvengono presso un idoneo locale.

 

Periodo di accoglienza

I bambini vengono accolti dalle famiglie italiane da febbraio a dicembre, non superando mai i 120 giorni previsti dall’accordo bilaterale Italia- Bielorussia

Aiutiamoli a Vivere
I bambinni sono il nostro futuro

Attualmente la Fondazione “Aiutiamoli a Vivere” O.N.G. opera volontariamente nella Repubblica di Belarus, ma il suo modello organizzativo costituito dalla contemporanea organizzazione di soggiorni e progettualità di cooperazione, formazione, sostegno e promozione dell’educazione ha promosso il nuovo sviluppo in altri paesi come il Brasile, il Congo, la Palestina, l’Ecuador e l’Albania, ottenendo l’autorizzazione del Ministero degli Esteri a operare come Organizzazione Non Governativa.