Aspetti legali e fiscali

Chiarimenti in merito alle detrazioni fiscali

A seguito ultime richieste di ricevute fiscali non conformi alle disposizioni di legge di cui alla n. 460 del 04/12/1997, la Fondazione “Aiutiamoli a Vivere”, deve necessariamente fare ulteriori chiarimenti in merito.

Sono detraibili fiscalmente i contributi liberali o volontari, versati ad una organizzazione di volontariato ONLUS.

Pertanto i contributi versati alle famiglie per accoglienza bambini sul c/c del Comitato (non ONLUS) non sono detraibili.

La Fondazione “Aiutiamoli a Vivere” per ovviare a questa situazione e permettere alle famiglie ospitanti di detrarre il proprio contributo ha deciso di emettere ugualmente la ricevuta valida ai fini fiscali a condizione che i responsabili dei Comitati collaborino con la Fondazione come segue:

  • 1) Le famiglie ospitanti e solamente le famiglie ospitanti versano la quota per l’accoglienza sul c/c del Comitato aderente alla Fondazione “Aiutiamoli a Vivere”
  • 2) Il responsabile del Comitato o chi per lui, versa alla Fondazione di Terni in nome e per conto del Comitato il totale della sommatoria dei versamenti delle famiglie ed alla partenza del gruppo invia alla Fondazione una lista con i nominativi delle famiglie allegando copia della contabile del versamento della famiglia stessa.

In questo modo la Fondazione “Aiutiamoli a Vivere”conserverà nei propri archivi la documentazione necessaria per dimostrare che il versamento di ogni singola famiglia è stato versato nei conti della Fondazione per l’accoglienza e perciò per fini solidaristici.

Cosa diversa, invece, sono i contributi delle persone fisiche, delle ditte, delle aziende. In questo caso i contributi vanno versati esclusivamente, tramite banca od ufficio postale, sui conti correnti della Fondazione per essere detraibili fiscalmente.

Nel caso che un contribuente consegni una somma in contanti o effettui il versamento sul conto corrente del Comitato, il responsabile o chi per lui, dovrà prelevare la somma e procedere al versamento sui conti correnti della Fondazione ma non a nome del Comitato o del responsabile che effettua il versamento ma a nome del contribuente che necessita della ricevuta fiscale.

Per ulteriore precisazione, la ricevuta ai fini fiscali verrà emessa soltanto al nominativo che figura come ordinativo il bonifico stesso.

Abbiamo, inoltre, ricevuto segnalazioni di alcuni versamenti sul c/c della Fondazione, di somme ricavate da iniziative effettuate per raccolta fondi, richiedendo poi la ricevuta fiscale.

La Fondazione “Aiutiamoli a Vivere” comunica che non emetterà mai tali ricevute anche se la somma è stata versata come contributo liberale.

La Fondazione “Aiutiamoli a Vivere” sconsiglia in questi casi qualsiasi richiesta di detrazione fiscale in sede di denuncia dei redditi.

Nella speranza di essere stati chiari ed esaurienti restiamo a disposizione per eventuali chiarimenti in merito e non esitate a chiamare la Fondazione Aiutiamoli a Vivere in caso di eventuali dubbi.

 

Cordiali Saluti

La Fondazione “Aiutiamoli a Vivere”

Luciano Bracon

Facebook
Google+
http://www.aiutiamoliavivere.it/chiarimenti-merito-alle-detrazioni-fiscali/
Twitter
Invia per e-mail
SHARE